Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

A tutti gli Atleti, Tecnici e Dirigenti delle Associazioni/Società Sportive del Veneto

Carissimi Tutti,

ci troviamo purtroppo in un momento molto difficile, dove ognuno di noi è chiamato a riflettere sulla gravità della situazione.

Tutte le attività federali sono state sospese, in attesa che si possa trovare una soluzione a questa grave epidemia.

Il nostro pensiero deve, innanzitutto,  essere rivolto a tutti coloro che in questo momento stanno soffrendo per il contagio e a tutti gli operatori sanitari, molti di loro sono nostri colleghi triathleti, i quali sono chiamati in questi giorni ad operare con turni estenuanti per cercare di alleviare le difficoltà dei pazienti ricoverati.

Invito i tecnici dei settori giovanili, per quanto possibile, ad essere vicini ai propri atleti e a rimanere in contatto con loro, magari utilizzando i social media a disposizione, sperimentando nuove forme di e-training, un po’ come stanno facendo alcuni insegnanti con i propri alunni nelle scuole.

Ho già visto con soddisfazione che alcuni di voi si stanno adoperando in tal senso e sono sicuro che in questo modo si continuerà a far sentire i nostri giovani triathleti appartenere ad un gruppo, ad una squadra, oltre che ad impegnarli fisicamente in esercitazioni di preparazione atletica che sono sempre molto utili.

I nostri Master sapranno sicuramente adattarsi alle nuove condizioni, d’altronde i  triathleti sono atleti che per eccellenza   sono in grado di saper affrontare le difficoltà che si possono presentare durante una gara … ecco … consideriamo allora questo momento come una opportunità per metterci alla prova ed arrivare comunque preparati a quando la stagione ripartirà. L’importante è comunque  rispettare le disposizioni dettate dal DPCM, il quale è molto chiaro circa le cose che si possono fare e quelle che invece vanno evitate. In particolare le uscite in bici sono sconsigliate per il fatto che eventuali ricorsi ad un  presidio di pronto soccorso, per un eventuale infortunio, andrebbero a complicare ulteriormente la grave situazione che è presente negli ospedali regionali.

Sono  in continuo contatto con il Presidente Federale così pure con il Coni Regionale per ricevere in ogni momento aggiornamenti sulla situazione e sarà mia cura darvi pronta informazione qualora si dovesse rendere necessario ed utile darvene comunicazione.

Colgo l’occasione per augurare a Voi, alla grande Famiglia del Triathlon Veneto, di avere la forza per superare questi difficili momenti … sono sicuro che presto torneremo tutti  sui campi di gara, ancora una volta, tutti assieme, per nuotare, pedale e correre, con il giusto spirito che ci accomuna!

IL PRESIDENTE

Vladi Vardiero

logo veneto